Come riciclo gli avanzi di Natale? Qualche ricetta per non sprecare cibo

Cosa faccio con gli avanzi delle feste? Qualche ricetta sfiziosa per non sprecare cibo Dall'antipasto al dolce, sono numerosi i piatti con cui potrete portare in tavola gli ultimi profumi del Natale. Scopriamoli insieme

avanzi di Natale

No allo spreco – Ci sono gli addobbi da risistemare in cantina, il ritorno al lavoro che si avvicina e le luminarie che stanno per essere smontate: la fine delle feste natalizie porta sempre con sé un velo di tristezza. Non dimenticate, però, che c’è qualcosa di questo periodo dell’anno che può restare con noi ancora un po’. Nella maggior parte dei casi, infatti, Natale e Capodanno portano con sé tutti gli avanzi che non sono stati consumati. Qualche fetta di panettone, qualche contorno o il cappone utilizzato per il brodo: le pietanze preparate sono sempre tante e spesso è difficile mangiare tutto. Come abbiamo ribadito più volte, crediamo fermamente nel rispetto dell’Ambiente e della Natura che ci circondano. Non sprecare cibo è un’importante manifestazione di questo rispetto. Per questo motivo, vogliamo darvi qualche suggerimento per dar vita a ricette gustose a partire dagli avanzi delle festività.

Riciclo creativo ai fornelliLa tradizione italiana è ricchissima di piatti nati proprio dall’esigenza di riciclare altre pietanze. La frittata di pasta, le polpette e i vari timballi sono solo alcuni esempi: per riutilizzare il cibo avanzato, non vi resta che recuperare qualche ricetta di questo tipo e reinterpretarla in base alla vostra creatività e agli ingredienti che avete a disposizione. Le polpette, ad esempio, sono molto versatili e vi possono essere utili per consumare il pane raffermo, gli ultimi pezzi di arrosto e cotechino o gli ultimi cucchiai di lenticchie (frullate sono perfette anche per una zuppa). Se sono rimasti anche i classici tortellini, potreste preparare lo sfiziosissimo scrigno di Venere: i tortellini conditi con ragù e besciamella vengono avvolti da un cofanetto di pasta brisé cotto in forno. Riempire la brisé con altri tipi di pasta, come tagliolini e fettuccine, garantirà comunque un ottimo risultato. E se invece fosse avanzato del riso? Ispiratevi alla tradizione lombarda e preparate il vostro riso al salto. Un’altra soluzione efficace per creare piatti buoni da tanti avanzi differenti è la torta salata. Vi basterà un rotolo di pasta sfoglia e un pizzico di creatività per ridare vita a qualche cubetto di formaggio o trancio di pesce riposto in frigo.

I mille volti del panettone – Infine, sbizzarritevi con i dolci. Con pandoro e panettone come base se ne possono comporre moltissimi, dal tiramisù con le fette di pandoro al posto dei classici savoiardi al crumble di mele o pere alla cannella e panettone. Il panettone è un ottimo ingrediente anche per realizzare i muffin, come ci mostra Enrica Panariello sul suo blog Chiarapassion. Per idee altrettanto invitanti vi consigliamo inoltre il sito La Cuochina Sopraffina, che ci fornisce ad esempio la ricetta del french toast con il panettone. Tanti suggerimenti, tante idee che ognuno di voi saprà personalizzare in modo fantasioso. Non vi resta che mettervi all’opera…E farci sapere con quali ricette avete portato in tavola gli ultimi profumi del Natale!

 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun prodotto nel carrello.